Home Campania show Gusto Italia a Capaccio Paestum

Gusto Italia a Capaccio Paestum

Gusto Italia a Capaccio Paestum

0
Gusto Italia a Capaccio Paestum

Gusto Italia a Capaccio Paestum

tra gli ospiti: Giuseppe Calabrese da Linea Verde e Angelica Sepe da Cook 40, 
programmi RAI

Un mercatino, area food e tanti show cooking, degustazioni, convegni e laboratori. È tutto pronto per la nona tappa di Gusto Italia 2022, che giungerà per la prima volta a Capaccio Paestum dal 16 al 19 giugno.

A fare da cornice sarà un incantevole esempio di archeologia industriale degli anni Venti, ovvero l’ex tabacchificio di Cafasso. Utilizzato durante la Seconda Guerra Mondiale dalle Forze Alleate come quartier generale del comandante Clark e poi come ospedale militare, rappresenta la storia economica e sociale del territorio.

L’inaugurazione,

alla presenza del sindaco di Capaccio Paestum Franco Alfieri, si terrà alle ore 17 di giovedì 16 giugno. Le attività, invece, apriranno sin dal mattino alle ore 10 e proseguiranno tutti i giorni sino a mezzanotte.

Tra gli ospiti più attesi il giornalista Giuseppe Calabrese, conduttore di Linea Verde e Angelica Sepe, cuoca e cantante emozionale, giudice di un’altra trasmissione tv RAI: Cook 40. Ma saranno decine gli chef ed i produttori che si alterneranno sul palco cucina raccontando le proprie specialità e mostrando le proprie preparazioni, sotto la guida attenta della giornalista gastronomica Antonella Petitti.

Associazione Italia Eventi

8 le regioni rappresentate attraverso decine di produttori ed artigiani: Emilia Romagna, Lazio, Campania, Basilicata, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia. Il progetto, firmato dall’Associazione Italia Eventi, nasce con l’obiettivo di dare spazio alle piccole produzioni di nicchia, consentendo ai consumatori di evitare ogni tipo di intermediazione.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione l’Unione Nazionale Organizzatori Eventi, gode del Patrocinio del Comune di Capaccio Paestum, di Confagricoltura Salerno, della Camera di Commercio di Salerno e del Parco Nazionale del Cilento, del Vallo di Diano e degli Alburni.

Testimonianze

Per la prima volta nella sua lunga e importante storia, Gusto Italia sceglie Capaccio Paestum per una delle sue tappe”, commenta il sindaco Franco Alfieri.

La quattro giorni, dedicata alla promozione e alla valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche del Made in Italy e all’artigianato artistico tipico e tradizionale, è l’ennesima manifestazione di prestigio che si terrà nell’ex Tabacchificio. Una ulteriore conferma del ruolo di attrattore, oltre che di grande contenitore di eventi, che avevamo immaginato quando abbiamo deciso di investire su questo immobile”.

Siamo felici di essere a Paestum, la nostra ispirazione ci ha sempre guidati verso il connubio più naturale in un Paese come il nostro, quello del buono che incontra il bello. Dunque, eccellenze dell’agroalimentare e dell’artigianato in luoghi che ci invidia tutto il mondo. Paestum è una perla di storia e di cultura, vivere Gusto Italia qui significherà continuare ad omaggiare il tessuto economico italiano e i suoi grandi patrimoni”, ha sottolineato Giuseppe Lupo, vicepresidente UNOE e presidente di Italia Eventi.

A sottolineare la vocazione turistica del progetto la presenza di una postazione informativa gestita dal comune di Capaccio Paestum, oltre che della Fondazione MIDA con le Grotte di Pertosa Auletta, dell’UNPLI e di diverse Pro Loco.

Area Food

Nel giardino sarà organizzata un’Area food dove potersi fermare a degustare i numerosi street food di diverse zone italiane. Un’occasione per fare una pausa pranzo diversa, una merenda originale oppure per una cena informale e ricca di attività collaterali.

Ad accompagnare la passeggiata tra l’area espositiva e quella più godereccia all’aperto vi saranno numerosi appuntamenti con musica folk, tra cui quella irlandese e americana, e musica popolare.

Il programma di Gusto Italia: laboratori, show cooking e tavole rotonde

  • Giovedì 16 giugno
    Ore 11

Tavola Rotonda 

“I coltivatori custodi del progetto ABC e l’accordo di rete”

Interverranno:

Rosa Pepe, CREA Pontecagnano e referente comunicazione del progetto ABC
Giuseppe Lupo, presidente Associazione Italia Eventi e vicepresidente nazionale UNOE
Riccardo Riccardi, ARCA 2010 e referente azione a1-coltivatori custodi del progetto ABC
Sara Roversi, Future Food Institute 

  • Ore 12:30
    In cucina con i coltivatori custodi

Il Broccolo “Spiert” – preparazioni a cura di Anna Prinzo

con Anna e Claudio Iorio di Casa Iorio di Palomonte (SA)

  • Ore 18:30
    In cucina con i coltivatori custodi

Il peperone e il pomodoro di Quaglietta – preparazioni a cura di Anna Prinzo con Anna e Claudio Iorio di Casa Iorio di Palomonte (SA)

  • Ore 19:30
    Cucina d’autore

Tortelli e sciurilli (Tortello ripieno di zuppa di fiori di zucca e patate, in un brodetto freddo di siero di mozzarella e pomodoro)

chef Luigi Coppola di Casa Coloni – Paestum (SA)

  • Ore 20:30
    Pizza d’autore

L’antica Ammaccata Cilentana con il pizzaiolo Cristian Santomauro

  • Venerdì 17 giugno
    Ore 12
    In cucina con i coltivatori custodi

La patata Biancona o di Fossa di Castelcivita, in versione zeppola con Assunta Falco e Mina Perrotta

  • Ore 18:30
    In cucina con i coltivatori custodi

Il cece di Campuotolo e il cece e la cicerchia di Castelcivita con Giovanni Tancredi de “I sapori ritrovati” di Castelcivita (SA)

  • Ore 19:30
    Laboratori del gusto

La produttrice Pina Carmando dell’Azienda Agricola Nobile mostrerà la preparazione del croccante realizzato con la nocciola di Giffoni IGP. Il racconto di una lavorazione artigianale con l’esperienza di chi coltiva questo magico albero tra i Monti Picentini.

  • Ore 20:30
    La pizza della biodiversità

con Michele Pizzi della pizzeria Luna Rossa di Padula (SA)

  • Sabato 18 giugno
    Ore 11:30
    Laboratori del gusto

“Il miele come non lo avete mai visto!” con Davide Mucciolo di Apicoltura Mucciolo sarà possibile assistere alla smielatura. Anche il pubblico potrà smielare il proprio vasetto di miele, dall’alveare al vasetto.

  • Ore 12:30
    In cucina con i coltivatori custodi

La cicerchia di Carife a cura dello chef Antonio Pisaniello con Gaia Minieri dell’azienda Minieri Gaia di Carife (AV)

  • Ore 18:30
    In cucina con i coltivatori custodi

Freselle con pane biscottato all’origano rosso di montagna con Francesca Romano dell’azienda Monteberry di Monte San Giacomo (SA)

  • Ore 19:30
    Cucina d’autore

Scialatielli alla virginiello con cipolla rossa, pomodorini, alici, basilico e pepe nero con Giorgio Di Nicola di Pasta Paisanella

  • Ore 20:30
    Cucina d’autore

con la cantachef Angelica Sepe, giudice della trasmissione tv “Cook 40” di Rai Due condotta da Alessandro Greco

  • Domenica 19 giugno
    Ore 11

Tavola rotonda

Progetto ABC, accordo di Rete, distretti del cibo e connessioni tra aree interne e aree metropolitane, Interverranno:

Massimo Zaccardelli, CREA Pontecagnano e coordinatore progetto ABC
Anna Pina Arcaro, vicepresidente del DIR Cilento e DAQ limone costa d’Amalfi
Maria Grazia Galeotofiore, imprenditrice
Vincenzo Cirillo, consigliere della città metropolitana di Napoli
Alex Giordano, Rural Hach
Rosa Pepe, CREA Pontecagnano e referente comunicazione del progetto ABC

  • Ore 12
    In cucina con i coltivatori custodi

La pasta e fagioli di Felitto con Tondino bianco di Caposele, mezza manica rigata dell’Antica Maccheroneria, formaggio Carmasciano e origano di Torella con Filippo Bellofatto dell’Azienda Bellofatto di Torella Dei Lombardi (AV)

  • Ore 13
    In cucina con i coltivatori custodi

Il Fusillo di Felitto e il pomodoro Re Umberto – con la madrina dei coltivatori custodi Stefanina Marotta, cilentana DOC e cuoca di Felitto

  • Ore 16
    Laboratorio di intrecci

Erbe e arbusti: ceste, cestedde e gradicedde: a cura del maestro Angelo Iannuzzi di Novi Velia

  • Ore 18
    Tavola rotonda

Territori e tipicità: si riparte da chi siamo

Interverranno:

il giornalista e conduttore di Linea Verde, Giuseppe Calabrese (Peppone)
il sindaco di Capaccio Paestum, Franco Alfieri
il direttore Confagricoltura Salerno, Carmine Libretto
il vicepresidente UNOE, Giuseppe Lupo

Modera la giornalista gastronomica Antonella Petitti, fondatrice di Rosmarinonews.it

  • Ore 19:30
    In cucina con i coltivatori custodi

Pasta e fagioli rivisitata: con il fagiolo occhio nero dell’Alto Sele, salsiccia pezzente, passata di pomodoro antico e riccioli napoletani aromatizzati al basilico dell’Antica Maccheroneria
con Filippo Bellofatto dell’Azienda Bellofatto di Torella Dei Lombardi (AV)

I laboratori, gli incontri e gli show cooking sono liberi e gratuiti. Gusto Italia è un festival dedicato all’enogastronomia, all’artigianato e al benessere che da anni si muove tra le più belle città meridionali e laziali. Aperta tutti i giorni e ad ingresso gratuito, dalle ore 10 alle ore 24, l’iniziativa consente ai cittadini e ai turisti di fare una spesa alternativa e consapevole. Main partner dell’iniziativa è Planet Horeca Specialist, partner storici del progetto il blogzine Rosmarinonews.it e Radio Castelluccio.

Infoline 375.5643840

fonte: Rosmarinonews.it

Articolo precedenteChoco Italia. Il festival del cioccolato arriva a Gragnano