Home Hi-Tech Ora Amazon punta su Roma

Ora Amazon punta su Roma

Ora Amazon punta su Roma

0

Il primo centro logistico del Centro-Sud

Stefano-Perego-Amministratore-Delegato-di-Amazon-Italia-LogisticaIl colosso dell’e-commerce Amazon parte alla conquista del Centro-Sud con le sue consegne a domicilio puntando 150 milioni di euro sul polo logistico destinato ad aprire alle porte di Roma. Che la penisola sia un asset sempre più strategico nel disegno di Jeff Bezos (nella foto) lo conferma anche l’avviamento di un centro di studi per l’Intelligenza artificiale a Torino, dove si porranno le basi per lo sbarco in Italia dell’assistente vocale Alexa a supporto di Amazon. L’annuncio quasi simultaneo delle due iniziative è arrivato ieri e pone le basi per uno sviluppo più celere ed efficiente della società nel Belpaese.

A 30 chilometri da Roma, a Passo Corese (nel comune di Fara in Sabina, in provincia di Rieti), aprirà nel 2017 il magazzino da 60 mila metri quadrati destinato a servire la regione della Dolce Vita e di tutta l’area del Mezzogiorno in generale. Province densamente abitate e dove spesso i grandi marchi non arrivano con il giusto supporto. «Questa nuova unità operativa sarà integrata nel network di Amazon e ci permetterà di rispondere alla crescita della domanda e di mantenere le nostre promesse di consegne veloci e affidabili ai clienti in Italia», spiega Roy Perticucci, Amazon vice president operations Europe. «Non è invece all’orizzonte al momento il servizio di Prime Now a Roma», ha fatto sapere l’azienda, che a novembre 2015 ha aperto il Centro di distribuzione urbano di Milano (1.500 mq) per le consegne a domicilio in un’ora.

Ma oltre al servizio Prime (consegne entro 24 ore) nei comuni serviti, Amazon punta anche sulla ricaduta economica nel territorio. Nella nuova unità operativa di Passo Corese, l’azienda ha in programma di creare fino a 1.200 posti di lavoro entro tre anni dall’avvio delle attività.

Insieme al centro di distribuzione di Castel San Giovanni (Piacenza), consentirà ad Amazon di gestire la domanda sia in Italia, sia per l’Europa dove il gruppo ha investito oltre 15 miliardi dal 2010 in infrastrutture per la distribuzione, per servizi ai clienti, oltre a data center regionali e per la ricerca e sviluppo.

Secondo i dati 2015 diffusi da Euromonitor International, Amazon ha una quota di mercato del 14,2% nella penisola contro il 23,7% di eBay. Bezos guida invece la classifica mondiale dell’e-commerce con 19 punti percentuali contro i 14 di Alibaba group e i 7,7 di eBay.

Sempre ieri il gruppo ha annunciato che aprirà un nuovo centro di sviluppo a Torino per mettere a punto le capacità di intelligenza artificiale e apprendimento automatico di Alexa, l’assistente vocale basata su Cloud di Amazon, che supporta i dispositivi e i servizi Amazon Echo, Echo Dot, Amazon Fire Tv e Amazon Tap, già presenti sul mercato americano e che permettono di parlare direttamente con i propri device.

Il nuovo centro, che aprirà entro la fine del 2016, sarà dedicato al progresso del riconoscimento vocale e della comprensione del linguaggio naturale. «Siamo felici di lanciare un centro di machine learning a Torino di diretto interesse per Alexa», dichiara Rohit Prasad, vice president e chief scientist per Alexa. «Il centro avrà un ruolo fondamentale nello sviluppo delle capacità di comprensione del linguaggio».

fonte: http://www.italiaoggi.it/

 

VIAVulcano Attivo
SORGENTE Ora Amazon punta su Roma
Articolo precedenteStrasapori, il festival del cibo di strada cilentano
Articolo successivoBacoli. Torna la sagra della cozza di Miseno